Anche per la ristorazione, il benessere dell'uomo è la mission che muove tutti i nostri progetti. I tempi cambiano e con loro le abitudini dell'uomo. Oggi il concetto di pausa pranzo è qualcosa che anni fa era impensabile.
Una volta la pausa pranzo era vissuta come un momento di relax per ricaricarsi unito al piacere di gustare un pasto buono. I ritmi sempre più frenetici e lo stress dovuti ai problemi quotidiani, rendono la pausa pranzo un'ulteriore fonte di tensione con pasti veloci e poco sani.

We.Do. srl studiando i cambiamenti delle abitudini alimentari e riscoprendo le antiche tradizioni italiane, ha realizzato soluzioni per rendere sano e piacevole il momento della pausa pranzo.
Le nostre proposte soddisfano tutti i tipi di diete, da quelle di stile di vita e di pensiero (vegetariani, vegani, etc.) a quelle patologiche (intolleranze alimentari, allergie, etc.) ed il servizio dietetico interno è in grado di preparare diete per qualsiasi tipo di patologia.

We.Do. srl ha da sempre sposato il sistema Cook and Chill o più comunemente definito legame refrigerato.
Grazie a questo esclusivo sistema, il pasto mantiene intatte tutte le sue caratteristiche organolettiche arrivando sulle tavole fragrante e fresco come se fosse stato appena cucinato.
Sotto il profilo igienico sanitario inoltre viene garantita la massima sicurezza in quanto i pasti sono costantemente controllati e la catena del freddo (3°C) non viene mai interrotta.

La continua ricerca di soluzioni innovative, ci ha portato a creare insieme ad un'Azienda leader nel settore del Vendig, un progetto unico per il mercato della ristorazione: Dining - Fresh Meal 2016. La prima vera soluzione in grado di risolvere le criticità della ristorazione unendo i vantaggi della distribuzione automatica e quelli della mensa.

Cook and Chill i concetti basilari del sistema

  • Cottura: gli alimenti subito dopo la preparazione vengono passati alla zona di cottura per essere cucinati secondo ricettario.
  • Abbattimento: terminate le cotture, gli alimenti sono abbattuti a 3°C mediante un abbattitore di temperatura. Da questo momento la catena del freddo non viene più interrotta.
  • Confezionamento: a questo punto gli alimenti vengono porzionati e confezionati in mono o pluri razione in ambiente a temperatura controllata (10°-15°C) in base alle richieste pervenute.
  • Stoccaggio: terminato il confezionamento si passa tutto nelle celle di stoccaggio in attesa di essere veicolati nei punti di consumazione (3°C).
  • Riattivazione: la riattivazione per il consumo può avvenire in diversi modi partendo da una mensa tradizionale fino ad un semplice microonde per ambienti di ristoro più piccoli.